15 49.0138 8.38624 1 0 4000 1 https://www.navelmagazine.it 300 0
theme-sticky-logo-alt
theme-logo-alt
Tag / artist

Dandy di velluto: Lo stile di Alessandro Amico, dalla fotografia di moda verso il reportage.

Alessandro Amico comunica per immagini. Figlio di un papà prestigiatore e di una mamma sputafuoco, cresce nell’atmosfera fantasmagorica della creatività. Il suo entusiasmo per l’arte e la dedizione con cui coltiva il proprio estro sono impulsi a cui si abbandona con totale spontaneità, non rinunciando mai neanche per un attimo a salvaguardare quella natura stravagante...Continua a leggere
Condividi:

Polaroid di cotone: La voce soffice di Svegliaginevra e la rinascita del cantautorato femminile.

In una bolla di sapone soffiata nell’aria da un sospiro sognante gravita la voce di Svegliaginevra, come un ritornello tra le nuvole. Il suo tono ovattato e distante trasmette il tepore di una felpa sulle spalle, quando il clima mite si concede una folata di vento e lascia trapelare sulla pelle qualche brivido, ma solo...Continua a leggere
Condividi:

Anatomia del Sogno. Le distorsioni di Henriette Ebbesen, quando la natura diventa stridente utopia.

Quale meta evanescente più del sogno può ricordarci che la carne ci dà consistenza ma è l’immaginazione a renderci fluidi? Esseri dalla percezione cangiante. Liquidi come raggi di luce vibranti sul mare. Duttili come il rame quando trasporta l’elettricità. Metafisici com’è chiudere gli occhi e catapultarsi nel nostro subconscio alla stessa potenza di un viaggio...Continua a leggere
Condividi:

Matitafore: Lo zoo levitante di Belen Gonzales, appeso al filo della semplicità.

Belen Gonzales è nata a Leon, una piccola città della Spagna che – manco a farlo apposta – porta il nome di un animale. La sua fantasia, infatti, sin dall’infanzia, è popolata da un universo fiabesco in i cui soggetti narranti sono bestiole aggraziate seppur stravaganti. La passione per gli albi illustrati e l’incredibile sensibilità...Continua a leggere
Condividi:

Rosso su Bianco. Il fil rouge dell’autenticità nei ricami di Valentina Dentello.

Con le mani perpendicolari alla profondità del suolo, Valentina ama sedersi a terra e ascoltare la meravigliosa orchestra che è l’autenticità delle cose semplici. In pace con l’ambiente che la circonda e forte della creatività che adorna la sua anima sensibile, lo stupore è per lei come un sesto senso che dilata ogni percezione di...Continua a leggere
Condividi:

Cartolina Vintage: La spavalderia di Leone Romani, cantautore romantico sulla cresta dell’onda.

Se Gino Paoli avesse cantato “eravamo 4 cantautori al bar…” , a ridere intorno a quel tavolo non è difficile immaginare Leone Romani. Un chinotto ghiacciato a gocciolare in una mano e una storia da raccontare in tasca, pronta per essere accordata alle note dell’immancabile chitarra. Nessuna pretesa di cambiare il mondo però, ma solo...Continua a leggere
Condividi:
Categoria:Basilico

Corpi giganti per cuori over-size: l’immaginario circense di Federica Crispo

Federica Crispo ha una mano delicata e il suo modo di raffigurare gli esseri umani mostra la stessa placida attenzione di chi sfoglia le pagine di un libro illustrato. La vista dei suoi disegni è direttamente collegata al sorriso, come un tunnel ultrarapido tra percezione visiva e complicità nei confronti di chi appare puro, pur...Continua a leggere
Condividi:

ERETICOLLAGE. Un rave al museo con Youarearockstar.

Nicola è nato negli anni ’80 e il suo moto artistico è una rivoluzione post-punk. Attraverso il graphic design, insegue l’obiettivo paradossale di trascinare il museo nelle grinfie di Photoshop e tradurre quell’esperienza in un linguaggio ultra contemporaneo. Sacro e profano dialogano come forze attrattive che non si respingono ma si connettono, nell’ambito di un...Continua a leggere
Condividi:
Categoria:Creativity, Curry

Surfin’ Trebisacce: L’animo peninsulare di Bartolini, sintonizzato sull’eco pop delle onde

In principio era il mare. C’è sempre un principio liquido nei pensieri che scorrono e trovano sbocco in qualcosa di reale. Bartolini è un cantautore zuppo di memorie, che scrive i suoi pezzi come una corsa in bicletta per ricongiungersi alla spiaggia. La sua storia comincia da Trebisacce, piccolo paese affacciato sullo Ionio in cui...Continua a leggere
Condividi:

Bubble Gum: La bolla di contaminazione visiva e tenerezza di Shira Roth.

Shira Roth è un’artista poliedrica, nata a Denver e poi migrata a Praga. La sua infanzia trascorre a stretto contatto con gli umili piaceri dell’artigianato: suo padre è falegname e la mamma sarta, così in casa si respira l’aria verace dell’invenzione realizzata a mano e lo sguardo assorbe l’influenza di un certo tipo di iniziativa...Continua a leggere
Condividi:
Categoria:Curry, Uncategorized